IL DIGIUNO INTERMITTENTE FA DIMAGRIRE?

Spesso mi viene chiesto cosa ne penso del digiuno intermittente.

Se mi chiedete se il digiuno intermittente faccia dimagrire, la risposta è sì e no.

Poniamo il caso che Laura (nome inventato), decida di applicare il digiuno intermittente.

Laura termina di cenare alle 21.00 ed interrompe il digiuno alle 13.00 del giorno seguente. Ecco che ha messo in pratica il protocollo 16/8.

• 16 ore in cui non mangi.
• 8 ore in cui mangi.

La potremmo chiamare mangiata intermittente, così farebbe meno “paura”.

Nelle 8 ore in cui si alimenta Laura potrà mangiare normalmente, rimane in restrizione o abbuffarsi.

Risulta abbastanza facile immaginare quale effetto possano avere le tre opzioni di gestione dell’alimentazione..

Quindi se vuoi perdere peso nella forbice di tempo in cui mangi i tuoi pasti devono essere comunque equilibrati per raggiungere l’obiettivo non basta astenersi dal cibo per qualche ora per poi concedersi una pantagruelica abbuffata e dimagrire…magari 😅!

Allora che senso ha digiunare 16 ore?

La magia del digiuno è legata al fatto che l’organismo durante quelle 16 ore attua i processi di riparazione che comportano l’autolisi, ovvero letteralmente il corpo si cannibalizza.

Le cellule che funzionano male ed in particolare i mitocondri (che sono degli organuli con un proprio DNA che albergano nelle cellule) detti anche le caldaie del nostro organismo, che possono essere vecchi e poco efficienti vanno in apoptosi ovvero muoiono, vengono disassemblati e attraverso i processi di auto guarigione che l’organismo è in grado di mettere in atto durante il digiuno, se ne formano di nuovi, più forti ed efficienti.
Ecco che con delle caldaie rinnovate, a lungo termine, possiamo avere un metabolismo più attivo e quindi favorire in primis il benessere e secondariamente facilitare il dimagrimento.
Sicuramente non è possibile riassumere tutti i vantaggi in un post, l’argomento va approfondito.

Durante le ore di digiuno metterete a riposo il sistema digerente che solitamente impiega molte energie per i processi digestivi, per cui non abbiate timore di sentirvi affaticati anzi, sperimenterete una sensazione di leggerezza e lucidità inaspettata.

Non abbiate neanche timore di andare in catabolismo muscolare, nelle ore in cui vi nutrirete, il vostro organismo avrà acquisito maggiore capacità di disassemblare i nutrienti per poi mandarli in circolo ad essere utilizzati come fonte energetica e plastica.

Per maggiori informazioni vi suggerisco il libro “LA DIETA PIÙ ANTICA DEL MONDO” del dott. Fabio Piccini, un testo che vi permetterà di comprendere meglio quali sono i benefici di questa meravigliosa strategia alimentare e capire se fa al caso vostro.