Questa preziosa pianta che si trova nelle zone artiche della Siberia orientale, ma anche in anche in Mongolia e cresce spontanea anche sui monti del Nord-Europa, in Lapponia e Scandinavia, e del Nord-America in Alaska, ha fantastiche proprietà scientificamente provate.

Risulta in grado di migliorare la ripresa dopo sforzi fisici, avendo la capacità di regolare il sistema cardiovascolare e far aumentare la produzione di ATP.

Ha la peculiarità di stimolare l’enzima chiamato lipasi (ormone sensibile) che regola il rilascio del grasso dalle cellule adipose al sangue, favorendo così la perdita di peso migliorando la composizione corporea.

Ma tra i suoi più importanti effetti, quello che mi fa apprezzare e consigliare spesso questo regalo della natura è la capacità dì regolare la serotonina nelle cellule neuronali, mantenendola attiva il più possibile.

Ciò permette un miglioramento generale dello stato mentale, quindi  aumenta la reattività e la concentrazione, viene per questo definita adattogena, come il Ginseng e l’Eleuterococco.

Tutto questo implica inoltre una diminuzione delle attività stressanti compreso il cortisolo  (secreto in eccesso è responsabile di accumulo adiposo sul girovita).

Per questo motivo, se state affrontando un periodo particolarmente stressante che vi può portare a percepire fame nervosa, rendendo difficile mantenere il peso stabile, il dimagrimento e la concentrazione può essere un fantastico aiuto.

È stato dimostrato che questa pianta è in grado di diminuire in maniera significativa o addirittura eliminare, la sintomatologia depressiva.

Non finiscono qui i suoi poteri conosciuti fin dall’antichità, sembra avere il potere di migliorare le prestazioni sessuali oltre che migliorare un aumento della conduttività sonora pari a 10-40 decibel…insomma un valido aiuto per tutti ad ogni età.